Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta  l'informativa estesa.

Automazione nelle imprese e content intelligence

La modernità e lo sviluppo tecnologico hanno aumentato a dismisura il numero di canali di comunicazione, e quindi di interazioni e informazioni che vengono scambiate tra persone e imprese. Nasce quindi il problema di gestire al meglio le informazioni e i dati digitali che vengono raccolti ogni giorno, in termini di qualità, tempi e costi di gestione. 

Il prossimo anno viene indicato da molte ricerche come l”anno di rottura” per molti retailer, ovvero segnerà il momento in cui non riusciranno più ad avere le risorse per gestire la mole dei dati rimanendo competitivi sul mercato. 

E’ qui che entrano in gioco automazione e digital intelligence, per sgravare i dipendenti dall’operatività crescente, permettendo ai responsabili di dedicarsi all’analisi accurata dei dati già elaborati e quindi ai processi decisionali e strategici a maggior valore aggiunto.

In cosa consiste l’automazione dei processi e quali vantaggi porta all’organizzazione?

Negli ultimi anni il mondo del business e il panorama tecnologico hanno subito profondi cambiamenti. I software aziendali per il Retail possono fare molto di più rispetto al passato, considerando che ogni reparto aziendale spesso utilizza diverse applicazioni per ottimizzare le operazioni e raggiungere gli obiettivi. 

Per avere il massimo beneficio e massimizzare il ritorno sugli investimenti di digitalizzazione e automazione è necessario implementare soluzioni software Retail che possano interfacciarsi con tutti questi sistemi e applicazioni eterogenei: una strategia di automazione globale che raggiunga tutti i reparti e tutti i team, in tutto il mondo.

I moderni software permettono di analizzare trasversalmente e in modo strategico le operazioni e i dati aziendali a tutti i livelli, mettendo a disposizione dashboard di analisi semplici e dettagliate, e di attuare al contempo una protezione capillare dei dati, senza rischio di perdere o disperdere informazioni sensibili, riducendo rischi ed errori.

Perché la content intelligence diventa strategica per le imprese?

Ad aumentare non è solo la quantità dei dati che le imprese devono assorbire ed elaborare ma anche le informazioni e le risposte che devono produrre per diversi tipi di pubblico e per rispondere a diverse richieste lungo il customer journey.

Ecco perché sorge la necessità di tenere sotto controllo tutti i touchpoint in cui questa interazione con i clienti può avvenire e di produrre con continuità contenuti “freschi” e dedicati, dall’e-commerce alla formazione e assistenza interna ed esterna all’impresa.

Brand e retailer investono sempre più risorse nella produzione di contenuti di qualità e quindi risulta essenziale ottimizzarne l’utilizzo su diversi canali, indirizzandoli a diverse tipologie di clientela, per personalizzare l’esperienza di acquisto.

Troppo spesso, per via della difficile gestione della mole di contenuti e dei diversi step che portano alla loro diffusione (ideazione, creazione, approvazione, classificazione, pubblicazione, archiviazione, raccolta di dati) si arriva al generare informazioni poco coerenti e non coordinate tra loro, sprecando risorse sia umane che economiche. 

Generare risposte poco credibili perché non allineate tra loro, o dare l’informazione sbagliata al momento sbagliato influisce in modo profondamente negativo sulla customer experience, portando alla perdita di fiducia del cliente.

La content intelligence centralizza e aggrega i contenuti, spesso tramite piattaforme in Cloud, aiutando ad analizzarli, catalogarli e distribuirli senza duplicazione su Web, app mobile, sistemi di digital signage, portali di e-commerce e altro ancora.

Automazione nella modernità significa quindi tutt’altro che appiattimento delle operazioni ma piuttosto razionalizzazione volta alla maggior personalizzazione dei servizi al cliente.

Le nostre moderne soluzioni digitali dedicate al Retail includono la gestione della customer experience e la condivisione di contenuti ed informazioni in Cloud, per migliorare l’efficienza delle operazioni e l’engagement del cliente finale.