Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta  l'informativa estesa.

Retail&Hospitality: l’importanza dei colori

La psicologia del colore nella creazione di un brand

È noto che la vista giochi spesso un ruolo decisivo nelle scelte quotidiane, che siano semplici, o più complesse. Le forme e i colori che vediamo in ciò che ci circonda hanno un’azione da non sottovalutare sulla nostra facoltà di scelta.

Le reazioni agli stimoli creati dai colori sono soggettive, ma la scienza ha studiato come la maggior parte delle persone reagisca nella stessa maniera davanti a modelli di colore predefiniti.

Nel mondo del Retail e dell’Hospitality la scelta del colore è fondamentale, poiché è l’elemento che maggiormente influenza la scelta del brand o del prodotto; possono quindi essere sfruttati gli studi scientifici, per creare la miglior brand identity con il miglior uso delle tinte.

 

I COLORI DEL BRAND

Questi due settori hanno come scopo comune quello di creare ambienti, che siano reali o virtuali, accomodanti, positivi e accoglienti per le persone che li frequentano.
È importante scegliere il colore principale del proprio brand e far sì che sia la prima cosa che salti all’occhio o alla mente quando si nomina il marchio; in seguito vanno scelti colori secondari, che siano in armonia e in equilibrio con il colore principale, da utilizzare in tutte le modalità di comunicazione aziendale.

 

LA PSICOLOGIA

È bene sapere che qualunque sia il colore scelto, non bisogna esagerare: anche un colore con effetti positivi, se usato in maniera pedante e stravolgente, può creare effetti negativi e spiacevoli sui clienti.
Non sempre gli effetti sono percepiti consciamente dai nostri ospiti, ma è fondamentale ricordare che il subconscio è sempre in movimento e può ampiamente influire sulle scelte.

 

COLORI ED EMOZIONI

Bianco e nero

Questi colori sono quelli che non creano nessun tipo di reazione emotiva da parte del cliente. In settori come quelli dell’Hospitality e del Retail gli ospiti devono sentirsi accolti in modo caloroso e positivo; la neutralità di questi colori non contribuisce a creare questo effetto.

 

Verde

Il verde è il colore dei soldi: la maggior parte delle banconote in tutto il mondo sono verdi e non è assolutamente una scelta dovuta al caso.
Questo colore è quello che meglio riesce ad aumentare la voglia di spendere i soldi e a diminuire il cosiddetto “rimorso dell’acquirente”.
Il verde è la tinta più equilibrata, proprio perché si trova al centro dello spettro dei colori ed è proprio questa sfumatura che riesce a darci sicurezza quando facciamo acquisti.

 

Giallo

Il giallo, in quanto colore caldo, è ottimo per il settore dell’Hospitality; è una tinta accogliente, adatta all’arredamento per le zone di ricevimento degli ospiti. Allo stesso tempo però il giallo può essere meno utile nei progetti grafici, perché può ingannare gli occhi e non far risaltare le informazioni importanti.
Inoltre è da ricordare che troppo giallo potrebbe incidere negativamente sull’umore degli ospiti creando una sensazione di ansia e insicurezza; per questo è sempre consigliato bilanciare i colori con quelli complementari. 

 

Rosso

È anche questo un colore caldo, quindi adatto al Retail e all’Hospitality e allo stesso tempo ha la capacità di saltare all’occhio, poiché ciò che è rosso appare più vicino rispetto a oggetti di altri colori.

 

Grigio

Il colore meno consigliato per Hospitality e Retail è il grigio.
Nonostante sia considerato elegante e di classe, il grigio, a livello psicologico, non dona emozioni dirette, ma fa trasparire freddezza, che è totalmente da evitare in questi settori.

 

Blu

Il blu è un colore che di per sé dona pensieri positivi, come la calma e la serenità. Allo stesso tempo però non è una tinta accogliente e calorosa, ed è scientificamente provato che non attira le persone ad entrare in un ristorante, per esempio.

 

Arancione

L’arancione è la positività per eccellenza: regala un senso di rifugio, di calore e di divertimento. Stimola i clienti sia a livello fisico, sia a livello emotivo ed è ottimo per l’Hospitality e per ciò che riguarda il cibo.

 

Ogni colore quindi ha le sue proprietà, che possono essere sfruttate al meglio per creare un’immagine vincente del proprio business.
Nel mondo dell’Hospitality e del Retail ci sono tanti altri fattori da tenere ben presenti quando si crea un brand; ma le giuste scelte, ponderate e mai esagerate, possono favorire una buona riuscita del progetto.

 

Bizeta da trent’anni opera nel settore del lusso con soluzioni software e hardware personalizzate, e sempre più brand di lusso negli ultimi anni si stanno estendendo ad altri settori, aprendo attività ristorative e fondazioni. Anche in questo caso Bizeta sa offrire esperienza e tecnologie innovative, una combinazione ideale per conquistare il mondo dell’Hospitality